NOTIZIE E RASSEGNA STAMPA

ARCHIVIO NOTIZIE

TEMPO LIBERO

 

ANIMAZIONE


Nei Villaggi la clientela diversificata fa sì che si rendanoacquascivoli necessari diversi tipi di animazione: da quella per i bambini alle serate danzanti all'insegna del liscio, dai giochi in spiaggia ai tornei di calcio scapoli-ammogliati in notturna, dal karaoke alla proiezione di film di animazione o di livello. In caso di maltempo, attività alternative vengono poste in essere per impegnare la gentile clientela in giochi di società, maratone video, gite extra-villaggio, ecc. Normalmente le attività di animazione si svolgono durante i periodi di alta stagione, ma nulla vieta che le stesse possano essere esplicitamente contrattuallizzate o richieste in occasione di particolari eventi. La GeTur in tali situazioni fornirà supporto o, in alternativa, darà indicazioni per poter contattare eventuali service in loco.
All'interno del Villaggio Turistico di Lignano Sabbiadoro, é stato realizzato un parco giochi acquatici a diposizione per gli ospiti del Villaggio. Il parco giochi é composto da quattro acquascivoli sfocianti in quattro vasche intercomunicanti dalla profondità di poco più di un metro. L'accesso é regolato da un orario ed é consentito previo acquisto di un ticket da effettuarsi presso la reception del villaggio. Personale di sorveglianza é costantemente presente per monitorare il corretto utilizzo della struttura.


Strutture Sportive A LIGNANO SABBIADORO:

•Palazzetto polifunzionale di nuova costruzione (capienza 4000 persone, sauna, bagno turco , doccia aromatica, infermerie e spogliatoi, palco per rappresentazioni, meeting, convegni, incontri, audizioni artistiche, musicali e teatrali...)

•Piscina olimpica 50 x 21 m. - profondità da 202 a 252 cm. - coperta e riscaldata

•Piscina per allenamenti 25 x 12,5 m. - profondità da 132 a 142 cm. - coperta e riscaldata

•Campo di calcio regolamentare ed illuminato in erba sintetica per attività in diurna e notturna

•n. 3 campi di calcio a 5 e pallamano

•n. 4 campi di basket e volley

•n. 1 campo di tennis

•n. 2 piscine 25 x 12,5 m esterne

•n. 1 parco giochi acquatici Aquagio'

 


IL TURISMO CULTURALE


Gita alla storica città di Aquileia


Partendo da Marano Lagunare, si attraversa prima laaquileia sua caratteristica laguna e navigando poi in mare affiancati dalle naturali isole costiere, si raggiunge la più nota laguna di Grado, dalla quale risalendo il fiume Natissa, si arriva all’antica Aquileia, colonia romana fondata nel 181 a. C. In questo luogo che offre al visitatore numerose vestigia della sua antica potenza, potrete ammirare la Basilica che vanta pavimentazioni con mosaici stupendi. Importante la via degli scavi del porto fluviale che introduce all’Aquileia Romana, il museo paleocristiano e il museo archeologico nazionale. Una visita quindi a due passi da casa di importanza storica notevole.


Escursione Alla Riserva Naturale Regionale “Foci Dello Stella”

Marano Lagunare Un’oasi Da... “Vivere”


La laguna di Marano e la sua Riserva, è diventatafoci dello stella ormai una delle realtà naturali più apprezzate e considerate della penisola italiana ed europea, meta di decine di migliaia di visitatori. Durante la gita, Adriano ed il suo equipaggio, vi faranno una vera e propria lezione di ecologia dal vero! Verrete quindi trasportati dalle immagini di un paesaggio originale e conoscerete i più piccoli segreti del mondo della laguna. In questa Riserva vivono in mezzo alla magia dei canneti, specie di uccelli che non avrete altrimenti l’opportunità di vedere in libertà, perché solo un occhio esperto potrà farveli ammirare mimetizzati nel loro ambiente. Sarà quindi un’esperienza indimenticabile per giovani e... meno giovani, per amanti della natura, ma anche per chi vuole trascorrere una giornata in piacevole compagnia stringendo nuove amicizie, nella calda atmosfera del casone dove farete sosta, trovando ristoro, musica, folklore, allegria... con la chitarra di Adriano “da Geremia”!


Parco Zoo Punta Verde – Lignano Sabbiadoro


Progetto “Educare Per Conservare
Il Parco Zoo Punta Verde si impegna ad educare ilparco-zoo-lignano proprio pubblico attraverso programmi specifici, rivolti ai singoli visitatori e agli studenti. Per questi ultimi dal 2002 è attiva la Scuola di Natura, che offre lezioni in classe, visite guidate e laboratori per i bambini e i ragazzi frequentanti gli istituiti scolastici di ogni ordine e grado. La Scuola di Natura, grazie al suo personale specializzato, si pone al servizio degli insegnanti che comprendono come uno Zoo sia un ottimo strumento per imparare. Il segreto, riteniamo, sta nelle interconnessioni che si creano con il corpo docente.


Il Parco Dei Pappagalli – Centro Ricerche - Latisana


Le attività didattiche hanno l'obiettivo di rispondereparco dei pappagalli alla curiosità di bambini e ragazzi sul mondo dei pappagalli, dal punto di vista biologico e culturale, sui loro Paesi d'origine, sulle cause che ne stanno determinando il rapido declino e sui progetti attuati, in natura e in cattività, allo scopo di arginare questo problema. Differenti percorsi didattici sono stati progettati per accompagnare le scuole materne, elementari, medie e superiori, sintonizzando le spiegazioni scientifiche al livello scolastico di riferimento. Così, per le scuole materne si avrà una didattica esclusivamente basata su immagini e disegni, per poi passare ad una schematizzazione più precisa dei vari biotopi che ospitano la famiglia dei pappaglli, la loro biologia, e così via. Le attività didattiche saranno guidate da responsabili che organizzeranno tutte le attività concordando con la scuola, o gli insegnanti di riferimento, il percorso più adatto e stimolante per il giovane pubblico.


Marano lagunare


A Marano troviamo ancora oggi tantissimi edificimarano lagunare dell'epoca della Serenissima, ed il più importante è la Loggia Maranese, una loggia chiusa con bugnato in pietra d'Istria, dove la comunità si riuniva. Un tempo sopra di essa sorgeva il Palazzo Comunale, sede delle principali decisioni, crollato nel Settecento per scarsa manutenzione. Accanto alla Loggia si osserva la cosiddetta Torre Millenaria, alta 32 metri, di cui si hanno le prime notizie nel 1066. È probabile che in principio fosse stata una torre d'avvistamento. Tutti i suoi lati sono ornati da busti di vari provveditori del paese. La Torre è stata gravemente danneggiata dal terremoto del 1976, e la parte superiore è stata ricostruita. Sulla stessa piazza si affaccia infine il Palazzo dei Provveditori, abitazione dei governatori della fortezza, oggi ospitante una mostra di oggettistica. Anticamente tutto il paese era circondato da un sistema di mura, abbattute nell'Ottocento, di cui oggi rimangono solo Il Bastione di Sant'Antonio (su cui è poi sorta la fabbrica "Maruzzella") e pochi altri frammenti. La chiesa principale, in via Sinodo, è la chiesa di San Martino, risalente al Settecento. In essa erano custoditi anche dei reliquiari con presunti resti di San Vito, patrono cittadino, rubati durante la prima guerra mondiale. Più distante dal centro c'è invece la chiesa della Madonna della Salute.


Riserva "Foci dello Stella"


Uno degli ambienti peculiari e distintivi dell'interofoci dello stella comprensorio lagunare, dal notevole interesse naturalistico, è la Riserva naturale regionale "Foci dello Stella". Area già molto nota come Oasi avifaunistica di Marano Lagunare. La Riserva ha una superficie di 1.377 ettari che interessano il delta del fiume Stella e la fascia di Laguna circostante. Il fiume, verso la fine del proprio percorso, scorre lento e sinuoso tra ali di cannuccia palustre. Il suggestivo paesaggio che ne deriva è un esteso e rigoglioso fragmiteto intersecato da una tortuosa rete idrica, che si, protende dolcemente nella laguna. Il canneto, biotopo un tempo diffuso nelle zone costiere alto-adriatiche, oggi invece alquanto raro e prezioso, è in effetti una costante e notevole espressione della riserva delle Foci dello Stella. Un ambiente ormai unico per naturalità ed estensione. Motivo di elevato pregio naturalistico della laguna ed in particolare delle Foci dello Stella è l'eccezionale presenza avifaunistica. Numerosi sono infatti, per specie e quantità, gli uccelli che popolano ed animano tale ambiente palustre nelle diverse stagioni. Molti vi sostano durante le migrazioni, tanti vi trascorrono l'inverno ed altri ancora trovano qui l'habitat ideale perla nidificazione. L'importanza ed il pregio internazionale delle Foci dello Stella sono stati ufficialmente sanciti nel 1979 con Decreto Ministeriale, che ha dichiarato l'area "zona umida di valore internazionale" quale habitat per gli uccelli acquatici ai sensi della convenzione di Ramsar. La Riserva naturale delle Foci dello Stella è accessibile solo via acqua. La visita si svolge quindi necessariamente in barca.


Riserva "Valle Canal Novo"


La valle (deriva dal latino vallum = argine), un tempoVal canal novo utilizzata per l'allevamento ittico, si presenta come un'area lagunare, con specchi d'acqua e barene (formazioni della laguna che solo eccezionalmente vengono sommerse dalle acque), interdetta alla marea da arginature perimetrali. Due chiuse consentono di regolare il livello idrico alI'interno collegando la valle con la laguna. La valle non riceve apporti d'acqua dolce dall'entroterra, ma solamente attraverso le precipitazioni meteoriche e tre pozzi artesiani. La gestione delle acque dolci provenienti dai pozzi e la realizzazione di alcune opere in terra hanno permesso di differenziare la salinità da zona a zona e di conseguenza d'incrementare la biodiversità della valle. L'intera laguna, in effetti, costituisce un territorio molto complesso e diversificato ove le cenosi che si sviluppano rispecchiano molto fedelmente la varietà delle condizioni di salinità delle acque e dei terreni. Per quanto riguarda la vegetazione queste diverse situazioni ambientali permettono l'evolversi di numerosi consorzi vegetali. Le entità floristiche più diffuse e dominanti sono comunque quelle alòfite: specie tolleranti elevate salinità.
Nella Riserva grazie alle sopracitate forme di gestione ambientale è stato possibile riproporre alcuni di quei consorzi vegetali della laguna e da un primitivo aspetto prevalente di palude salsa piuttosto uniforme la valle oggi si presenta notevolmente più eterogenea, arricchita da quella componente vegetale, come anche faunistica, propria delle paludi dolci. Per comprendere il linguaggio della natura è necessario in primo luogo, conoscerne i singoli vocaboli, rappresentati dalle diverse specie vegetali ed animali. Il primo passo per giungere all'interpretazione corretta dell'ambiente consiste nell'imparare i nomi delle specie fondamentali e le regole per poterle poi riconoscere a colpo d'occhio, anche se si presentano tra loro mescolate e a qualche distanza.


La riserva naturale Valle Canal Novo offre i seguenti percorsi e servizi:

¦Cason Ristoro

¦Cason Didattica

¦Lo Stagno

¦Caminada su l'acqua

¦Caminada tre punti

¦Osservatorio panoramico

¦Casòn osservatorio

¦Pro Dii Fioi


Il parco acquatico Aquasplash si trova nella localitàacquasplash turistica di Lignano Sabbiadoro, a pochi passi dal parco divertimenti per bambini Gulliverlandia. Aquasplash si estende su una superficie di circa 35.000 mq ed è stato uno dei primi parchi acquatici ad essere stato inaugurato in Italia; è attivo dal 1985. Il parco acquatico Aquasplash offre ai suoi visitatori numerose attrazioni, tra le quali la piscina con onde, l'atollo musicale, lo scivolo multicorsia, l'idrotubo Blank-Hole, il doppio kamikaze, il Fire-slide, il tortuoso Anaconda, il lunghissimo Twist e il Jaracaboa Slide da affrontare a bordo di speciali ciambelloni. All'asciutto ci sono i tappeti elastici, il toro meccanico, la sala giochi e i campetti sportivi per entusiasmanti partite a calcetto con gli amici. Il parco acquatico Aquasplash è dotato di tutti i servizi utili ai bagnati, ed inoltre dispone di ristorante self-service, aree pic nic, e svariati chioschi bar.